Kenya, Nairobi: giovani ex carcerati

La Casa della Consolazione S. Giuseppe Cafasso fondata dalle Missionarie della Consolata che visitavano le carceri di Kamiti, ospita ragazzi minorenni che hanno avuto problemi con la giustizia e scontato la loro pena nel carcere minorile. E' dedicata allo zio materno del nostro Fondatore, san Giuseppe Cafasso che nella sua vita ha accompagnato i condannati a morte stando loro vicino, ascoltandoli, pregando con loro, e dando loro consolazione della vita eterna.nConstatando che, senza aiuto e accompagnamento, i ragazzi all uscita dal carcere dovevano affrontare la morte civile, abbiamo dato loro la possibilita' di essere ospitati nella nostra casa dove si offre un programma di riabilitazione e re-inserimento nella societa'. nnIl motto della casa di Consolazione Diamo una seconda possibilita ' ricominciando in modo diverso la loro vita. Per poter fare questo la scuola ha un ruolo centrale. Molti di loro hanno abbandonato gli studi, frequentato solo le scuole elementari e magari neanche terminate. Per questo chiediamo solidarieta ' per poter inserire iragazzi nella scuola elementare, superiore, di avviamento al lavoro artigianale (falegnami, muratori, elettricisti, agricoltura, etc.).

Somma proposta: 6.000,00 euro
SOMMA RAGGIUNTA!!! 100%

Animati da questa speranza, i nostri ragazzi studiano con tanto impegno, desiderosi di poter cambiare la loro vita in meglio.

Agli artigiani, al termine dei corsi offriamo gli attrezzi del mestiere necessari per esercitare la professione imparata. Ci sono 15 ragazzi pronti per la Seconda possibilita ' . Grazie a quanti ci aiuteranno a realizzarla.

Perche' donare?

Il progetto finanzia

Attivita ' di reinserimento per giovani ex carcerati

La finalita '

Dare un ' opportunita ' di reiniziare la vita a giovani

Benefici sperati

Giovani integrati nella societa '

Progetti 2024